Questo complicato e meraviglioso mondo della fotografia per matrimonio, conserva in sé anche un lato antico e superstizioso. La maggior parte di noi, infatti è al corrente delle tante dicerie e credenze stagnanti in questo contesto. Persino i più giovani e moderni sposi non posso sottrarsi a questo genere di storie e devono fare i conti con le tradizioni tramandate dalla mamma e dalla nonna, lasciandosi addirittura andare a gesti scaramantici e alla ricorrente affermazione: “Non è vero ma ci credo!”.

Noi di Amato Fotografia oramai dopo anni di incontri con giovani sposi e i loro genitori e parenti, prima del matrimonio, ne abbiamo sentite davvero di tutti i colori e in questo articolo di blog vorremmo parlarvi di alcune di queste credenze.

Partiamo quindi da esempi concreti:

Abito della sposa: Top Secret!

Sapevate vero, che è assolutamente vietato mostrare o rivelare allo sposo dettagli circa l’abito che indosserà la sua sposa?

Certo, sicuramente lo si fa anche per non perdere un po’ quell’effetto sorpresa che tutte le spose vorrebbero dare durante il loro giorno speciale, in fondo si sa, che durante quel giorno, al centro dell’attenzione molto spesso non vi è la coppia di sposi, ma unicamente e incantevolmente la sposa e il suo abito nuziale!

 

Nè di Venere nè di Marte ci si sposa nè si parte, né si dà inizio ad arte!

Pare secondo questo antico proverbio che durante i giorni di martedì e venerdì sia assolutamente sconsigliato sposarsi o iniziare un’attività o un viaggio.

Al contrario si dice che porti molto bene, sposarsi nel giorno lunedì, in quanto il nome dello stesso deriva dal pianeta Luna, che porta buona salute e felicità alle spose.

 

Vietato vedersi e dormire insieme la notte prima.

Mai vedersi il giorno prima delle nozze: gli sposi devono assolutamente evitarsi durante tutto il giorno prima del matrimonio, altrimenti si rischia di portarsi sfortuna da soli. Tutto questo ovviamente fatto eccezione della classica serenata che lo sposo, la sera prima, dedicata alla sua amata a casa di lei.

 

Divisione dei compiti per la casa.

Questa più che un’usanza a nostro parere rappresenta una corretta divisione dei compiti e delle spese in casa, che onestamente non fa mai male, soprattutto se pensiamo al grosso investimento che gli sposi devono affrontare successivamente alla scelta d’amore fatta.

Ma entriamo nel dettaglio: ai genitori della sposa, in particolare la tradizione parla della mamma della sposa, spetta la scelta e l’acquisto della camera da letto, della biancheria, asciugamani e l’intimo della sposa. Mentre alla mamma dello sposo spetta l’acquisto della cucina e di tutto il materiale necessario al suo completamento: stoviglie, pentole, elettrodomestici ecc. ecc.

 

Le 5 cose che la sposa deve assolutamente indossare la sera delle nozze.

Secondo questa credenza la sposa deve indossare qualcosa di nuovo che simboleggia la nuova vita che sta cominciando, qualcosa di vecchio che simboleggia il passato che si lascia alle spalle, qualcosa di regalato per simboleggiare l’affetto per i propri cari, qualcosa di prestato come segno del forte legame per la sua famiglia, infine, qualcosa di blu, colore che indica serenità e purezza.

 

Chi prepara il letto degli sposi?

La tradizione vuole che la sposa non tocchi mai il letto nuziale e che questo dovrà essere fatto dalle mani di due donne nubili, mentre due donne più anziane controlleranno che tutto venga fatto bene. Ma sempre senza toccare il letto!

 

Mai tornare sui propri passi!

Questa credenza è tutta dedicata allo sposo il quale, una volta uscito di casa per dirigersi verso la chiesa, non dovrà per nessun motivo darsi indietro. E se dovesse aver dimenticato qualcosa a casa, anche qualcosa d’importante, sarà un’altra persona a rimediare tornando a casa al suo posto.

 

Ah…quasi dimenticavamo, i confetti!

I confetti durante il giorno del matrimonio hanno un ruolo considerevole. Devono essere rigorosamente di colore bianco e divisi in sacchetti da cinque, come le cinque qualità che non devono mancare in un matrimonio: felicità, fertilità, ricchezza, salute e longevità. Inoltre la tradizione vuole che dopo il taglio della torta gli sposi girino tra i tavoli a distribuirli.

 

Bene, noi di Amato Fotografia ci auguriamo che questo breve riepilogo di tutte le credenze e tradizioni legate al matrimonio, vi sia piaciuto e che soprattutto vi sia stato utile. Teniamo a specificarvi che però, come in tutte le cose, esistono sempre le eccezioni. Come esistono infatti coppie di giovani sposini non scaramantici e che decidono di non voler fare propri questi antichi retaggi e credenze popolari.